FrigoriferoTopBenvenuti su FrigoriferoTop.it, portale italiano di riferimento dedicato ai frigoriferi, con tanto di recensioni dettagliate e opinioni professionali sui diversi modelli e tipi di frigorifero disponibili sul mercato. Il nostro obiettivo è quello di guidarvi a capire il tipo di frigorifero che corrisponde meglio alle vostre esigenze, indirizzandovi al migliore acquisto con le nostre critiche approfondite su diversi modelli di frigorifero presi in esame.

Non mancheranno inoltre guide esplicative sui frigoriferi in generale, notizie e informazioni utili legate a una gestione ottimale di questo elettrodomestico che peraltro, con il passare del tempo, sfrutta sempre più le nuove tecnologie proposte dalle aziende più all’avanguardia.

Come ben saprete, tuttavia, i frigoriferi disponibili sul mercato sono tanti, forse troppi, e scegliere quello giusto per voi potrebbe rubarvi un po’ di tempo prezioso. FrigoriferoTop.it vi farà risparmiare quel tempo che potrete dedicare ad altro, grazie alle recensioni complete sui modelli che potrebbero fare al caso vostro e a guide informative che vi saranno molto utili nel capire quali sono e come valutare i parametri fondamentali che ci sono dietro alla scelta e all’acquisto di un frigorifero.

 

I migliori frigoriferi

Su FrigoriferoTop.it potete navigare tra i migliori frigoriferi suddivisi in classifiche ragionate, suddivise per tipologia. In questo modo potrete facilmente recarvi sui prodotti che cercate con maggior rapidità e immediatezza, dando un’occhiata ai frigoriferi considerati più efficienti, completi e funzionali, passando per quelli caratterizzati dal miglior rapporto qualità/prezzo e per quelli più low-cost, e spaziando tra altri tipi e modelli di frigorifero che si distinguono per qualche interessante specifica in più o per la propria struttura o, ancora, per una tecnologia appetibile. Vi invitiamo quindi a dare un’occhiata ai migliori frigoriferi giudicati nel dettaglio dai nostri recensori e a usufruire di un’informazione sempre completa e dettagliata prima di procedere a un acquisto ragionato e intelligente.

 

I tipi di frigorifero – Pro e Contro

Procediamo subito nel vedere quanti tipi di frigorifero esistono e quali sono i pro e i contro di ogni tipologia, considerando che ciascun tipo è in grado di soddisfare le specifiche esigenze degli utilizzatori. Partiremo quindi dai frigoriferi più classici e tradizionali e proseguiremo nell’esaminare i vantaggi e gli svantaggi dei modelli americani – solitamente più ampi e adatti a famiglie numerose – e di quelli più moderni disponibili sul mercato.

Frigorifero Monoporta

Frigorifero Monoporta

Si tratta di un modello, come dice il nome stesso, a una sola porta e con funzione di solo frigorifero, sebbene alcuni modelli, sia di piccole che di grandi dimensioni, sono dotate di una piccola cella interna che può funzionare da mini-congelatore. Il frigorifero monoporta può corrispondere dunque a un frigorifero dalle dimensioni normali – con altezza fino a 1,80 metri – e può essere venduto – se disponibile – con una cella esterna che funziona da congelatore.

Ampia capienza del frigorifero in base al tipo di modello.

Il congelatore deve essere acquistato a parte o, se presente, è di piccole dimensioni.

► Vai alle Offerte dei Frigoriferi Monoporta su AMAZON

Frigorifero Doppia Porta

Frigorifero a Doppia Porta

Modello classico di frigorifero, generalmente composto da una parte inferiore più ampia, il frigorifero, e una parte superiore meno ampia, il congelatore. La piccola capienza del congelatore, tuttavia, può consentire un carico solo per le piccole necessità. Questi modelli sono dotati di una manopola del termostato finalizzata a regolare la temperatura di entrambe le celle.

Maggiore capienza, possibilità di surgelare cibi freschi grazie alla presenza del congelatore posto sulla parte superiore.

Il congelatore ha una capienza relativamente bassa.

► Vai alle Offerte dei Frigoriferi a Doppia porta su AMAZON

Frigorifero Combinato

Frigorifero Combinato

Anni fa il combinato riguardava l’assemblaggio delle due celle – frigo e congelatore – che però venivano alimentate da due motori diversi. Oggi si è giunti a un’alimentazione a motore unico, che mantiene il controllo differenziato delle due celle. A differenza del frigorifero doppia porta, il frigorifero combinato ha il frigo nella zona superiore e il congelatore nella parte inferiore.

Diversi modelli hanno una maggiore capienza del congelatore, i modelli di nuova generazione ottimizzano il consumo energetico.

I modelli di vecchia generazione causano un consumo energetico più alto data la presenza dei 2 motori diversi.

► Vai alle Offerte dei Frigoriferi Combinati su AMAZON

Frigorifero Side by Side

Frigorifero Side by Side

Si tratta del classico frigorifero americano. Dalle dimensioni ampie e molto capiente, si compone di due porte, di cui la parte sinistra è riferita al congelatore, mentre la parte destra corrisponde alla zona frigo. Le due zone sono divise da una sorta di parete, che ne aumenta l’ingombro. Il frigorifero side by side funziona con due termostati separati e con un sistema di raffreddamento generalmente No Frost (vedremo dopo nel dettaglio cosa significa “No Frost”).

Comodi, maggiore capienza, alcuni modello erogano il ghiaccio in maniera rapida e immediata attraverso un particolare sistema di filtraggio, ottimale per famiglie numerose.

Maggiore ingombro, maggiore consumo energetico.

► Vai alle Offerte dei Frigoriferi a Side by Side su AMAZON

Frigorifero a 4 Porte

Frigorifero a quattro Porte o French Door

li abbiamo messi insieme, perché generalmente sono dello stesso tipo, anche se i French Door possono avere anche 3 porte. La ridistribuzione degli spazi si perfeziona tramite il posizionamento della parte frigo nella zona superiore e della parte congelatore nella zona inferiore. Inoltre gli scomparti sono ottimizzati per diversi tipi di cibo da congelare.

Minore ingombro, migliore ridistribuzione degli spazi, maggiore capienza rispetto ai modelli tradizionali, ideali per grandi famiglie

Restano comunque modelli di grandi dimensioni, maggiori consumi.

► Vai alle Offerte dei Frigoriferi a 4 Porte su AMAZON

 

Problema e soluzione: quale frigorifero fa per me?

Problema

Soluzione

Sono da solo e vivo in un appartamento di modeste dimensioni. Quale frigorifero posso prendere?

Consigliabile puntare su un frigorifero monoporta o a doppia porta, con capacità da 100-150 litri.

Siamo una famiglia di 3 persone , e solitamente facciamo una maxi-spesa durante il weekend che ci è sufficiente per circa una settimana. Quale frigorifero ci consiglieresti?

Un frigorifero combinato con un solo motore che regoli il comparto frigo e quello del congelatore. Consigliato un modello con capacità tra 250 litri 350 litri.

Siamo una famiglia di 5 persone , facciamo grosse spese e spesso surgeliamo i cibi per limitare il più possibile le uscite al supermercato. Quale tipo di frigorifero potremmo prendere?

La soluzione ideale per voi corrisponde a un frigorifero Side-by-side a 4 porte, con i due vani congelatore posti in fondo, con una capacità superiore a 300 litri , in base al carico di spesa che fate periodicamente.

Siamo una famiglia di 4 persone, tra un po’ 5 , ma abbiamo spesso ospiti a cena e il frigorifero che abbiamo è troppo piccolo per poter contenere tutta la nostra spesa (quotidiana e di emergenza). Stiamo quindi decidendo di cambiare il modello, ma non sappiamo ancora quale prendere: cosa ci consiglieresti?

Un frigorifero americano, di quelli French Door a 3 porte o di quelli a 4 porte , in base al carico di spesa che fate e alla quantità di alimenti che mettete a surgelare. La capacità può essere di 400-500 litri , ma se avete spesso ospiti a cena e il vostro nucleo familiare si allargherà, può andare bene anche uno con capacità superiore.

Il mio frigorifero è un modello vecchio e stavo pensando di sostituirlo con uno più moderno, preferibilmente con un modello che non formi troppo ghiaccio e che non mi faccia perdere troppo tempo a pulirlo. Quale tipo potrei prendere.

Il frigorifero giusto per te è un frigorifero No Frost : puoi scegliere tra il No Frost totale, che riguarda sia il congelatore sia il frigorifero, o Parziale, che riguarda solo il congelatore, ma se ho ben capito il tuo problema è meglio se opti per la prima scelta.

Non riesco ad abituarmi a disporre gli alimenti negli scomparti giusti, con il risultato che il cibo si ammuffisce e lo devo buttare . Come posso fare?

Se stai pensando di cambiare modello, punta su un frigorifero ventilato , poiché diffonde il giusto raffreddamento in tutto l’interno del frigo e consente maggiormente una distribuzione degli alimenti in maniera disordinata.


 

Installazione del Frigorifero: a libero posizionamento o da incasso?

Anche per quanto riguarda l’installazione del frigorifero ci sono alcune componenti da sottovalutare. In tutto sono possibili due tipi di installazione del frigorifero:

  • Frigorifero a libera installazione: detta, anche “free standing”, solitamente più capienti ed economici rispetto ai modelli a incasso.
  • Frigorifero a incasso: ideale per cucine con composizione a incasso, generalmente meno capienti dei modelli free standing, anche se ultimamente sono sorti modelli più alti e dunque dotati di maggiore capacità. In questi modelli il congelatore può risultare più ampio rispetto all’altro tipo di modello. Tuttavia il prezzo può essere più elevato e nelle cucine componibili a incasso resta una scelta obbligata.

Per quanto riguarda le dimensioni, ovviamente prima di procedere all’acquisto di un frigorifero bisognerà prendere le misure dell’area in cui sarà collocato. Le dimensioni da prendere in considerazione sono le classiche, ovvero altezza, larghezza e profondità, ma contate che per quanto riguarda la profondità, contate sempre circa dieci centimetri in più, che corrispondono a quello spazio sufficiente che deve separare la parete dal frigorifero.

Altre indicazioni sullo spazio di collocazione del frigorifero che possono risultarvi utili riguardano componenti di natura energetica che influiscono sulle prestazioni dell’elettrodomestico: infatti, un frigorifero andrebbe sempre collocato in una posizione preferibilmente ventilata e soprattutto lontano da fonti di calore, poiché più la temperatura dell’area circostante è elevata, maggiore sarà il consumo elettrico.

 

La capacità del frigorifero

Andiamo adesso a valutare la capacità di un frigorifero: in commercio esistono modelli che variano da 100-110 litri a una capacità massima che supera i 300 litri, parlando di frigoriferi tradizionali visto che per i mini frigoriferi esistono capienze più ridotte, anche da 45 litri. Ci mettiamo nei vostri panni: siete 1 persona? 2 persone? Una famiglia numerosa? A ogni tipologia di utilizzatore corrisponde un frigorifero con una capacità totale specifica. Che significa capacità totale? Significa la capacità complessiva di un frigorifero visto nella sua interezza, che si può quindi suddividere in capacità del vano frigorifero e in capacità del congelatore.

Sintetizziamo quindi le capacità effettive del frigorifero – misurate in litri – per ogni tipo di utilizzatore, aiutandoci con la seguente tabella indicativa (senza contare pertanto le diverse variabili legate alle specifiche esigenze):

Persone

Capacità totale

Capacità frigorifero

Capacità congelatore

1

100-190 litri

110-150 litri

10-40 litri

2

190-260 litri

140-200 litri

50-60 litri

3

260-360 litri

200-290 litri

60-70 litri

4

>300

>250 litri

>70 litri

Ovviamente, la capacità totale di un frigorifero è correlata anche alle dimensioni dell’elettrodomestico, pertanto è da valutare anche l’area dove lo collocherete.

 

La classe energetica

Etichetta EnergeticaCome per tutti gli elettrodomestici, anche sui frigoriferi deve essere apposta la classica etichetta che indica la classe di efficienza energetica.

Si tratta di un obbligo legislativo che aiuta i consumatori orientandoli all’acquisto migliore, permettendo loro di fare una scelta consapevole.

Una etichetta energetica si compone sempre di 4 parti principali.

  • Parte superiore: abbiamo il nome o marchio del produttore oltre al codice identificativo del modello.
  • Parte centrale: qui troviamo le 7 classi di efficienza energetica: si deve considerare che gli elettrodomestici di classe inferiore alla A non sono più introducibili sul mercato comunitario, pertanto le classi di efficienza energetica attualmente disponibili partono dalla A – la più inferiore – alla A+++. Sull’etichetta ogni classe è contrassegnata in una freccia di lunghezza e colore differente, partendo dalla verde – la più alta – e concludendo con la rossa – la più bassa. A destra, sempre restando nella parte centrale, troveremo la classe di efficienza energetica a cui appartiene l’elettrodomestico.
  • Parte inferiore: qui viene indicato il consumo di energia in kWh/anno.
  • Parte sul fondo: qui troviamo 3 icone che vanno a indicare le principali caratteristiche tecniche dello specifico modello. Le 3 icone rappresentano i seguenti dati:
    • Capacità misurata in litri degli scomparti per la conservazione dei cibi freschi (temperature superiori ai -6 gradi).
    • Capacità misurata in litri degli scomparti per la conservazione del cibo congelato e della congelazione, con tanto di stelle relative agli scomparti (con temperature inferiori ai -6 gradi).
    • Rumorosità del frigorifero misurata in decibel.

 

I consumi del frigorifero

Risparmio FrigoriferoOra che abbiamo visto le classi energetiche, possiamo passare ai consumi, un aspetto che sicuramente vi interesserà molto visto che va annesso al bilancio delle spese annue.

Ovviamente, il consumo di un frigorifero dipende anche e soprattutto dalla classe di efficienza energetica.

Considerate, ad esempio, che un frigorifero di classe A+++ vi permetterà di risparmiare circa il 50% di elettricità rispetto a un elettrodomestico di classe A.

Sì, va bene, ma in soldoni, quanto consuma un frigorifero e quanto pesa sul mio portafoglio? Domanda più che legittima: la risposta è in una tabella indicativa che troverete di seguito. Ci teniamo a dire che è indicativa, perché ovviamente i consumi dipendono sì dalla classe di efficienza energetica, ma anche da altri fattori, come:

  • Tipo di frigorifero
  • Tecnologia di raffreddamento (No Frost/Ventilato/Statico)
  • Quanto il frigorifero è riempito
  • Collocamento del frigorifero

In base alla classe energetica e riferendoci a una spesa di 0,18 centesimi di euro per ogni kWh, prendendo come esempio di riferimento un frigorifero moderno con capacità di 300 litri circa, in cui la capacità del congelatore sia la metà di quella del frigo, il risultato che ne deriva è il seguente:

Classe

Consumo kWh/anno

Costo energia elettrica €/anno

A+++

<138

<25 €

A++

138-205

25-37 €

A+

206-274

37-50 €

A

275-343

50-62 €

Consumano di più i frigoriferi statici, se consideriamo quanto emerge nella tabella seguente, riferendoci sempre a 0,18 centesimi di euro come costo per ogni kWh:

Classe

Consumo kWh/anno

Costo energia elettrica €/anno

A+++

<138

<26 €

A++

142-212

26-38 €

A+

213-283

38-51 €

A

284-354

51-64 €

 

Come riconoscere un frigorifero silenzioso

Frigorifero SilenziosoAbbiamo visto quanto sia importante la classe energetica e di conseguenza quanto influiscano i consumi, e adesso passeremo brevemente in rassegna un aspetto di altrettanto considerevole importanza: la rumorosità del frigorifero.

Nessuno di noi vuole avere in cucina un frigorifero che faccia un rumore del diavolo.

Proprio per questo motivo è molto importante guardare l’etichetta dell’elettrodomestico che ci accingiamo ad acquistare. Un frigorifero la cui rumorosità superi i 42 decibel, ad esempio, potrebbe arrecare disturbo.

Nella fascia tra i 40 e i 42 decibel si può cominciare già a parlare di silenziosità, che viene amplificata quando un elettrodomestico indica una rumorosità inferiore a 40 decibel.

Dunque ricapitolando:

  • >42 db: rumoroso
  • 40-42 db: rumorosità accettabile/silenziosità discreta
  • <40 db: silenzioso

 

Quanto costa un frigorifero? Fasce di prezzo

Vediamo adesso come valutare bene il prezzo di un frigorifero, considerando che anche per questo tipo di elettrodomestico vale la solita massima: più alto è il prezzo, maggiore sarà la qualità. Tuttavia è anche vero che il costo dei frigoriferi può dipendere da diversi fattori: non solo dalla qualità, che comunque resta il fattore primario da considerare, ma anche dalle dimensioni, dalla capacità, e dalla tipologia di frigorifero (un No Frost, ad esempio, costerà più di un frigorifero statico, così come un frigorifero side by side costerà più di un monoporta). Come valutare i frigoriferi in base al prezzo? Innanzitutto bisogna distinguere 3 fasce principali:

  • Fascia bassa: <350 €
  • Fascia media: 350-700 euro
  • Fascia alta: >700 €

Volendo, si potrebbe fare anche una distinzione più specifica:

  • Fascia ultraeconomica: <150€
  • Fascia economica: 150-250 €
  • Fascia bassa: 250-350 €
  • Fascia medio bassa: 350-500 €
  • Fascia media: 500-700 €
  • Fascia medio-alta: 700-850 €
  • Fascia alta: 850-1.000 €
  • Fascia di alta qualità: >1.000 €

 

I Frigoriferi Intelligenti

Frigorifero IntelligenteDai frigoriferi statici, i modelli più vecchi in commercio, si passa ai frigoriferi intelligenti, che da qui al prossimo decennio potrebbero monopolizzare il mercato, partendo però dalla fascia più alta e dunque più costosa. Bisognerà aspettare un po’ di tempo prima che i prezzi di questi frigoriferi smart si abbassino. Ma cosa sono questi frigoriferi intelligenti, come funzionano e cosa fanno di così utile?

I frigoriferi intelligenti sono quegli elettrodomestici che vediamo spesso presentati in fiere dell’elettronica, come ad esempio il Consumer Electronics Show che ogni anno si tiene a Las Vegas e con alcune aziende, come LG o Samsung tanto per fare due esempi, sugli scudi in quanto a presentazione di prodotti all’avanguardia.

Vogliamo farci brevemente un’idea di cosa fanno questi frigoriferi intelligenti? Riassumiamo brevemente:

  • Evitano gli sprechi: avvisano quando gli alimenti stanno per scadere e comunicano su dispositivo mobile i consumi effettivi del frigorifero per ora, giorno e anno, elencando i vari costi e indicando anche alcuni consigli per ridurre la spesa energetica.
  • Fanno la spesa: manca un alimento fondamentale come il latte? Qualche modello di frigorifero intelligente è predisposto a fare la spesa, ordinando il prodotto al supermercato più vicino. Oppure invieranno sempre al dispositivo mobile una foto dell’interno del frigorifero, aiutando l’utilizzatore a fare la spesa senza il bisogno di scriversi una lista.
  • Suggeriscono diete: comunicate peso, altezza, massa corporea, indicate quanto volete dimagrire e il frigorifero intelligente vi comunicherà la dieta giusta per arrivare all’obiettivo prefissato.
  • Riconoscono i membri della famiglia: grazie a un sistema di riconoscimento vocale o a una videocamera integrata, il frigorifero intelligente saprà riconoscere il profilo di ogni membro della famiglia.
  • Raffreddano le bevande: avete dimenticato di mettere una bottiglia di vino o di spumante nel congelatore e pensate sia troppo tardi? Con alcuni modelli di frigorifero intelligente sarà possibile attivare una modalità di raffreddamento rapido, che sarà in grado di raffreddare una bottiglia in circa dieci minuti.

Queste sono solo alcune delle funzioni smart che i moderni frigoriferi intelligenti possono fare. Per ora solo pochi sono realmente disponibili sul nostro mercato, ma con il passare degli anni vedremo sempre più modelli di questo tipo.

 

Come risparmiare con il frigorifero

Consigli FrigoriferoDi seguito vi indicheremo alcuni accorgimenti da prendere per risparmiare i consumi energetici del frigorifero.

Questi ultimi, infatti, dipendono anche dall’utilizzo che fate dell’elettrodomestico, quindi è effettivamente possibile fare qualcosa per risparmiare sui consumi.

È quindi importante imparare alcune abitudini per cercare di limitare il più possibile i consumi elettrici e quindi gli sprechi.

Ecco alcuni consigli:

  • Non apritelo troppe volte: ogni volta che aprite il frigorifero, il freddo si disperde. Ciò significa che la temperatura aumenta, e in alcuni modello, come ad esempio in quelli No Frost, il recupero della temperatura prefissata risulta più lento.
  • Attenti alla temperatura: quale temperatura deve avere il frigo e quale il congelatore? Solitamente il frigorifero deve essere regolato a una temperatura che va dai 3 ai 5 gradi, mentre quella del congelatore dovrebbe risultare tra i -15 e i -18 gradi. L’efficienza della temperatura, tuttavia, dipende anche da quanto è carico il frigo, e a tal proposito…
  • Non caricate troppo il frigo: riempire troppo il frigorifero o il congelatore rischia di mettere sotto sforzo l’elettrodomestico che avrà bisogno di sfruttare un maggiore quantitativo di energia per mantenere la temperatura stabilita.
  • Capacità del frigorifero = Numero di utilizzatori: l’equazione è semplice. Se siete una persona sola, inutile acquistare un frigorifero extralarge con capacità di o superiore a 300 litri.
  • Evitate di introdurre cibi caldi: se avete cucinato qualcosa e dovete farlo raffreddare, lasciatelo un po’ fuori dal frigorifero, finché non diventa tiepido, ovvero a temperatura ambiente. Insomma, inizialmente lasciatelo raffreddare in modo naturale, e solo dopo lo inserirete in frigo. L’introduzione dei cibi caldi nel frigorifero, infatti, provoca la formazione di ghiaccio sulle pareti nei frigoriferi non No Frost, oltre a richiedere un maggior sforzo energetico all’elettrodomestico.
  • Corretta distribuzione e conservazione degli alimenti: se non possedete un frigorifero ventilato, allora sappiate che la zona più fredda del frigorifero è quella più in basso, sopra il cassettone delle verdure. La zona meno fredda del frigorifero, invece, è in alto: promemoria utile quando dovete disporre gli alimenti in base alla loro necessità di bassa temperatura.

 

Manutenzione del frigorifero

Pulizia FrigoriferoConcludiamo questa panoramica generale sul frigorifero su un’altra componente fondamentale: la sua manutenzione. Una serie di piccoli accorgimenti sarà molto utili per mantenere inalterata l’efficacia del frigorifero e non alterare il suo funzionamento.

La pulizia del frigorifero, specialmente di un frigorifero non No Frost, va effettuata 1 o 2 volte l’anno in maniera corretta e con i prodotti giusti. Una volta staccata la spina del frigo – per i frigo no frost ricordatevi di raccogliere l’acqua che sarà rilasciata dal modello – potete pulire l’interno servendosi di un normale detersivo per stoviglie, diluito con un po’ di acqua calda.

Togliete quindi i vari cassetti, in modo tale da poterli pulire più facilmente usando una soluzione di acqua e bicarbonato. Non dimenticate inoltre di pulire anche sul retro del frigorifero e sul pavimento dove è poggiato – sì, dovrete spostarlo, a meno che non si tratti di un frigorifero a incasso.

La stessa opera di manutenzione dovrà essere effettuata anche per il congelatore: qui dovrete aspettare che il ghiaccio si sciolga interamente, dopodiché vi munirete di un panno e l’immancabile soluzione di acqua mista a bicarbonato.

Share Button